5 maggio 1946 – il messaggio degli ex deportati in occasione del primo anniversario della liberazione

Torino 5 maggio 1946

Gli ex deportati politici italiani nei campi di concentramento e d’eliminazione in Germania, i superstiti della più inumana persecuzione che la storia ricordi, coloro che hanno creduto nei più alti e più puri ideali della libertà, della giustizia e della democrazia, pur sotto la dittatura nazi-fascista, nel primo anniversario della liberazione del campo di Mauthausen, nel cuore della Germania, ricordano con profonda gratitudine i prodi soldati della III armata americana che giunsero per primi, dopo un’avanzata folgorante attraverso mezza Europa, in quel luogo oramai tragicamente famoso.

Ricordano in particolare l’abnegazione e la profonda umanità dei medici, delle nurse, degli infermieri che hanno salvato molte vite pericolanti, profuso a tutti cure morali e materiali, dato per la prima volta onorata sepoltura ai morti.

Rivolgono un fervido ringraziamento a tutti coloro che hanno cooperato all’assistenza ed al rimpatrio dei superstiti.

Nel nome dei compagni morti in questo giorno indimenticabile vada il pensiero a tutti coloro che hanno vissuto quest’immane tragedia ed un accorato appello a non abbandonare l’Italia, negandole quegli aiuti indispensabili alla sua sopravvivenza.

Gli ex deportati politici italiani chiedono al popolo americano con virile sincerità: comprensione e solidarietà umana.

Americani! Fate che l’olocausto di quegli uomini, che hanno sofferto e sperato per gli stessi comuni ideali, non sia stato inutile; fate che gli orfani e le vedove dei morti non soffrano inutilmente: aiutate l’Italia!

L’Ass. Naz. Ex Deportati Politici in Germaniaprimo anniversario liberazione

LEAVE A COMMENT

ANED TOSCANA by ANED TOSCANA